Campagna elettorale

Qualcuno ricorderà le quattro manine colorate che feci per la campagna elettorale del 2007 oppure il mio santino con i semini del "Non ti scordar di me" per le comunali del 2008. Chi mi conosce sa che cerco sempre di fare qualcosa di creativo, non poteva quindi mancare una trovata originale.

Quest'anno mi sono focalizzato sul movimento e sull'energia. Il movimento in quanto in parlamento ci vuole gente dinamica con spirito d'iniziativa. Inoltre saranno diversi gli economisti che termineranno e spero di poter prendere il testimone da uno di loro... L'energia in quanto è quella che serve per affrontare gli argomenti caldi previsti nella prossima legislatura e in secondo luogo perchè è un settore complesso e poco rappresentato in Gran Consiglio dove servono delle persone conoscitrici che possano portare la conoscenza utile per proporre soluzioni applicabili e condivisibili dagli attori del settore.

Nelle mie campagne elettorali cerco inoltre di portare sempre dei messaggi sui temi più caldi e a me più cari, temi per i quali ho indicato le mie opinioni e alcune vie percorribili per la risoluzione dei relativi problemi. Doveste avere suggerimenti o critiche in merito a quanto da me espresso vi chiedo cortesemente di scrivermi in modo da tenerne in debita considerazione.

A completare il tutto non potevano infine mancare anche i gadgets* dove quest'anno ho realizzato i braccetti colorati relativi ai temi affrontati e le bustine di zucchero d'uva, prodotto energetico naturale. Scelta non casuale ma voluta da un lato per lo spirito di sano confronto e dall'altro per l'attuazione del gioco di squadra. Questo in quanto solo con il dialogo e con la ricerca del consenso sarà possibile vincere per questo cantone e visto che da soli non si arriva da nessuna parte non poteva che esserci un solo slogan:

Diamoci da fare!

*Se desideri il gadget contattami via email e lascia il tuo indirizzo, grazie!

News

venerdì, 25. marzo 2011

Articolo Big Society

Il valore dello Stato è quello indotto dalla Società Civile


venerdì, 25. marzo 2011

Articolo Energia

Energia: quale futuro? Intanto eliminiamo gli sprechi...